martedì 10 luglio 2012

Cake di farina di riso e ricotta


Ingredienti per una torta da 24 cm di diametro:
250 gr di farina di riso
350 gr di ricotta
200 gr di zucchero di canna scuro
3 uova
mezza bustina di lievito
la buccia grattugiata di un limone
un cucchiaino di cannella
un pizzico di sale
un cucchiaino di zenzero in polvere

Eviterò di dirvi di quanto fa caldo e di quanto non abbia alcuna voglia di cucinare perchè già lo sentite e leggete abbastanza in giro.
Sappiate però che ho caldo e che non ho alcuna voglia di cucinare. 
Al contrario però di tutti gli altri, cercherò di darvi una serie di motivi per cui lamentarsi di meno e provare ad amare questo caldo fottuto, del tipo:
l'impasto della pizza in lievitazione raggiunge volumi spropositati in metà tempo e vi sembrerà di essere nella moltiplicazione dei pani e dei pesci senza i pesci, che potete sempre comprare a parte.
I panni asciugano ancor prima di esser tirati fuori dalla lavatrice. Vi basta aprire lo sportello e aspettare cinque minuti. Sconsiglio di provare a stirarli perchè saranno cartonati ma tanto lo stile un po' bohemien-sconvolt va sempre di moda, basta saperlo portare.
Le zanzare con sto caldo non ci sono, o almeno ce ne sono molte meno. Tra l'altro l'anno scorso che volevo mettere il condizionatore non ha fatto caldo e quest'anno che ho montato le zanzariere non ci sono le zanzare. Sperate l'anno prossimo non decida di comprare una piscina.
Se soffrite di pressione alta vi basterà fare un giro in una zona senza ombra dopo i pasti.
Se volete fare una sauna idem. Per il bagno turco basta usare uno spruzzino supplementare.
Potete fare a meno dell'essicatore e con un po' d'impegno anche del forno, magari usando quei cartoncini trifacciali riflettenti che si usavano per ustionarsi la faccia tempo fa.
Potete lasciare i rotoli di polvere girare per casa e dire che pensavate di esser nel deserto.
Potete accendere la sigaretta col solo uso di una lente d'occhiale e un raggio di sole. Se non siete nè miopi nè presbiti smettete di fumare.
E ultimo, ma non meno importante, potete usare il colpo di calore come scusa per non fare qualsiasi cosa, che è molto più credibile di un mal di testa.

Come volevo non dirvi all'inizio, per il caldo non sto cucinando molto e i miei pranzi e le mie cene si susseguono a suon di verdure al massimo da sbucciare, ma anche no, ma per la colazione faccio qualche eccezione. Al mattino ho bisogno di ingerire qualcosa entro i primi 5 minuti in cui ho appoggiato i piedi a terra altrimenti mi si apre una voragine nello stomaco e mi vengono gli svarioni, per cui dopo aver finito pane e biscotti, prima che io mi inghiotta la sveglia, la tv e il pc insieme, ho pensato fosse il caso di preparare qualcosa di più appetibile. Giusto così per non mangiare la prima cosa che capita. 
Non è vero. In realtà ho bisogno solo di un incentivo per alzarmi dal letto al mattino per andare al lavoro.
E anche qualcosa di più leggero (della sveglia tv e pc insieme).
E sì, vorrei dirvi che ho pensato apposta ad una ricetta light e veloce per la prova costume, ma la verità è che invece avevo della ricotta in scadenza. Perchè io della prova costume francamente me ne infischio. Nel senso che  evito proprio di provarlo.

Per questa torta prendete una ciotola, mischiateci tutti gli ingredienti, imburrate e inzuccherate una tortiera (consiglio saggissimo che presi dalla  mitica Roby in quale suo post o commento), sbatteteci dentro il composto e cuocete in forno caldo a 180° per circa 30/35 minuti. 
Se la preferite molto soffice e avete del tempo da perdere, montate gli albumi al posto che schiaffarli dentro così.

Ps.: in chiusura mi sento di dire qualcosa anche io su Caronte, giusto per non esser fuori moda. Ovvero che se potessi l'affogherei nell'Ade.

38 commenti:

  1. Ahahahahahhahahahahahhahahahhahaahhaah, questo si che è un buongiorno!!
    Leggerti di prima mattina è un'antistress :)
    E per quanto io ami l'inverno devo dire che questo tuo post mi ha dato una nuova prospettiva (specialmente per le zanzare e per i panni!!!)
    :) Nonostante circoli Caronte, Minosse e tutti gli Inferi, tu sei una bellissima ventata di freschezza :)))
    Buona giornata :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah ti ringrazio e inizio a pensare a dei buoni motivi per amare il freddo quando a gennaio saremo a -40° e con 8 metri di neve :DDD

      Elimina
  2. E adesso spiegami come è possibile che un post su un blog di cucina possa raddrizzarmi la giornata...spiegami, dai spiegami!!! E ci riesci tutte le volte (e se la giornata è già dritta, allora, inizia la festa). Vale, se vuoi continuo a coltivare la tua autostima dicendoti che scrivi da scrittrice e che cucini da cuoca bio. Che vuoi di più? Questa torta me la segno per le prossime colazioni tanto il forno a casa mia continua a funzionare a dispetto di Caronte e famiglia. Un abbraccio anche se fa caldo e non si dovrebbe! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha nono gli abbracci vanno sempre bene, tirano su il morale a me nonostante il caldo :))))
      oh e anche i complimenti eh :))))

      Elimina
  3. adoro soprattutto lo stile un po' bohemien - sconvolt! :) che forte! dovrei imparare ad utilizzarlo! anche a casa mia va di moda il forno, ma sapete com'è... da me pure Caronte ha fatto cilecca, e alla sera la temperatura all'esterno si aggira intorno ai 17-18 gradi, all'interno sui 23... quindi ho solo dei vaghi ricordi del caldo, e risalgono a quando ero a Torino e giravo in mutande e reggiseno davanti al ventilatore!! quindi la torta la posso fare! bacino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sisisi lo stile te lo consiglio sopratutto per la praticità :)
      e ma va??? cavolo non sai quanto ti invidio!! sarebbe la mia temperatura ideale :))

      Elimina
  4. I LOVE YOU! Dico solo questo! Ahahahahah!
    E la torta mi piace assai :D

    RispondiElimina
  5. ahahahah mi fai troppo ridere !davvero..i panni cartonati? normali a casa mia..ma hai omesso la mitica riga scolrita che si forma rigorosamente sulle magliette scure del marito!!!! Quelle non ti capitano? mi hai dato l'idea e ne parelrò in un post!
    Spettacolo la torta!!!!bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio vero!! si e purtroppo non solo sulle sue, anche su tutti i miei jeans e pantaloni scuri quando mi dimentico e li lascio al sole :DDD

      Elimina
  6. Ottime motivazioni per non lamentarsi direi, pero' non pensare alla piscina l'anno prossimo OK ;))).
    Splendido questo cake, da provare, baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok tanto non saprei dove metterla, siamo salvi :DDD

      Elimina
  7. Carinissimo questo post,l'ho letto due volte per essere sicura di non perdermi nessun particolare e sto ancora ridendo!
    Torta deliziosa.

    RispondiElimina
  8. Adoro il caldo. E nessuno riesce a impedirmi di accendere il forno in pieno luglio :P
    Buonissima questa torta... Da provare :)
    Nelly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si anche io senza forno proprio non resisto :))))

      Elimina
  9. il caldo non mi fa dormire, mi fa arrotolare pantaloni e mutandine nell'atto di spogliarmi/vestirmi, mi fa venir l'istinto di senire, fa svenire un sacco di persone, mi rende i capelli belli come quelli di un piccione bagnato (hanno notoriamente i capelli quei piccioni)... non lo sopportooooooo.... certo che però una torta così se la merita una sudata, eh... che buona, una bontà soffice!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh come sarebbero carini i piccioni coi capelli! o no?! :))
      eh si dai, non possiamo mica star tre mesi col forno spento, un sacrificio ogni tanto ci vuole :)

      Elimina
  10. Splendido, di quelli che tanto mi piacciono! C'è la ricotta che rende tutto morbidissimo, la cannella e lo zucchero di canna che danno quel tocco rustico e particolare... segnata! Voglio farla, bravissima :) Un bacione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si e poi è davvero dietetica e pure senza glutine, che vogliamo di più?? :))

      Elimina
  11. Ahahahahahahahah ottimo elenco di motivi per cui non lamentarsi di Minosse :)
    (in effetti adoro stendere i panni al mattino e ritirarli il pomeriggio, senza dover aspettare le calende greche!!)
    Questa torta mi piace moltissimo!! E come Vale qui sopra, adoro la cannella e lo zucchero di canna, le donano un gusto decisamente particolare!! :)
    A presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero???? caspita solo in questo periodo riesco a lavare le cose e metterle praticamente subito dopo :))

      Elimina
  12. tesoro quanti ottimi consigli/motivi per giustificare questo caldo!!!! sei troppo forte.. anche con sto caldo mantieni la tua fantastica ironia... comunque ti consoli bene con questa deliziosa torta.. e quando dentro c'è la ricotta è sempre una garanzia!!! un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D ammetto che questo caldo mi affiacca...però l'ironia per ora riesco a mantenerla :)))

      Elimina
  13. è una meraviglia, e la foto mi fa impazzire, riuscirò mai a fare una foto così? :-)

    RispondiElimina
  14. e io invece ho appena acceso il riscaldamento!
    p.s. ho provato la tua ricetta svedese: farina, patate e burro (non mi ricordo come diavolo si chiama)è buonissima!
    ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma va??? ma che stagione è lì da te??
      mamma mia come sono ignorante...:)
      l'irish bread!!! vero?! lo adoro pure io :))
      grazie e baci

      Elimina
  15. Ma tu da quale uovo sei uscita, eh?! Sono in ufficio e rido sotto i baffi (che nego di avere e guai a te se dici il contrario!)... Anche il procedimento della torta mi fa ridere :)
    E' un piacere leggerti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi piacerebbe dire da uno di quaglia ma data la mia stazza mi sa almeeeeno da uno di struzzo :)
      cmq nononono si vede benissimo da questa tua foto 1x1 che non li hai i baffi, come si potrebbe negare?? :)))

      Elimina
  16. ma ciao!!! che bello il tuo blog :-) mi piace proprio!
    e come non esser d'accordo con te per tutti i motivi per i quali NON lamentarsi del caldo?
    un abbraccione e grazie per esser passata da me :)

    RispondiElimina
  17. Finalmente ho avuto il tempo di leggere tutto il post e non solo la ricetta e... ahahahahahah ti giuro, sto ancora ridendo!!! :D Mi piace trovare il lato positivo in tutto e tu ne hai trovato più di uno, sei grande! :D Questo posticino mi piace sempre di più :) Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao omonima :) purtroppo non ce la faccio sempre ma mi impegno :)))

      Elimina
  18. ahahhahahah..mi piace la tua difficilissima e lunghissima oltre che elaboratissima ricetta.
    Penso che proverò a farla, ma ridendo pensando al tuo post ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DDD sisi mi sono impegnata per spiegare bene soprattutto il procedimento :))))))

      Elimina
  19. ...in che senso le zanzare non ci sono?????... dunque o lì da te ci sono più dei 57 all'ombra che fa qui da me oppure paghi il pizzo per farti lasciare in pace...
    buona la torta! e prendo anch'io il suggerimento dello zucchero nella tortiera.

    :*
    roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :DD nono anche qui di gradi ce ne sono almeno più di 30 ma meno di 40.
      E' che probabilmente i -57 di questo inverno ne hanno seccate un po'. Ma arriveranno anche qui eh..non mi illudo...le sto già aspettando armata :)
      :**

      Elimina